Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dati e statistiche

On line le entrate tributarie
da gennaio a luglio 2013

Il gettito dei primi sette mesi dell’anno cresce dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2012. Il contrasto all’evasione dà il suo apporto con un +7,2 per cento

Thumbnail
Sul sito del dipartimento delle Finanze, il bollettino delle entrate tributarie del periodo gennaio-luglio 2013, unitamente alle appendici statistiche e guida normativa e alla nota tecnica con la sintesi del documento. Le entrate tributarie erariali registrate da inizio anno a luglio ammontano a 234.703 milioni di euro, 2.770 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2012, corrispondenti a una crescita percentuale dell’1,2.

Anche per questi primi sette mesi dell’anno la parte del leone tra imposte dirette e indirette spetta alle prime, che contribuiscono al gettito complessivo con +6.003 milioni di euro, pari al 4,7% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
In particolare, il gettito Irpef cresce dell’1,1%, equivalente a 1.059 milioni euro in più, grazie soprattutto all’apporto dato dalle ritenute effettuate sui redditi dei lavoratori del settore pubblico e dei versamenti in autoliquidazione, attestati rispettivamente a +3,8% e +2,0%. In lieve calo l’apporto dato dai lavoratori del settore privato, le cui ritenute scendono dello 0,5%, e dai lavoratori autonomi, che registrano un decremento del 6%.
Crescita significativa quella fatta registrare dall’Ires, che contribuisce alle entrate tributarie dei primi sette mesi del 2013 con un +12,8% (+1.965 milioni di euro), grazie anche ai consistenti versamenti effettuati da parte dei grandi contribuenti.
Sempre in ambito di imposte dirette, va sottolineato il consistente incremento dell’imposta sostitutiva su ritenute, interessi e altri redditi di capitale (+19,2%, pari a + 1.063 milioni di euro), dell’imposta sostitutiva sui redditi di capitale e sulle plusvalenze (+872 milioni di euro), dell’imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione (+441 milioni di euro) e dell’imposta sostitutiva sulle riserve matematiche dei rami vita (+841 milioni di euro). Il gettito dell’imposta sostitutiva sul riallineamento dei valori di bilancio relativi ad attività immateriali è aumentato di 1.863 milioni di euro rispetto a quello registrato nel corrispondente periodo dello scorso anno.

Le imposte indirette, invece, evidenziano una contrazione del 3,1% (-3.233 milioni di euro), dovuta in particolare dall’Iva (in flessione del 5%, pari a -2.944 milioni di euro), che vede ridotte sia le entrate derivanti dagli scambi interni (-1,8%) sia il prelievo sulle importazioni (-20,8%). Va, comunque, rilevato che il trend negativo del gettito Iva sugli scambi interni ha subito un rallentamento negli ultimi due mesi (giugno +4,5%, luglio +1,2%).
Segno negativo anche per l'imposta di fabbricazione sugli oli minerali (-3,4% pari a -445 milioni di euro), dovuto al calo dei consumi. L’imposta di consumo sul gas metano segna un -1,5%, pari a –33 milioni di euro. In flessione anche il gettito dell’imposta sul consumo dei tabacchi (-368 milioni di euro, pari a -5,8%), in parte determinato dalla diffusione delle sigarette elettroniche.
L’imposto di bollo risulta in crescita del 27,9% (+1.344 milioni di euro), mentre le entrate relative ai giochi fanno riscontrare una flessione dello 0,5% equivalente a -34 milioni di euro.

Nel periodo gennaio-luglio 2013, gli incassi dei ruoli ammontano a 4.256 milioni di euro (+287 milioni, pari a +7,2%); di questi, 2.819 milioni (+120 milioni, pari a +4,4%) sono affluiti dalle imposte dirette e 1.437 milioni (+167 milioni, pari a +13,1%) dalle imposte indirette. Ancora una conferma sul fronte del buon andamento dell’azione di contrasto all'evasione fiscale.
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dati-e-statistiche/articolo/on-line-entrate-tributarie-gennaio-luglio-2013