Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Uk: anno record per le entrate.
Incassati 605 miliardi di sterline

Dalle imposte alla platea dei contribuenti. I numeri Hmrc nel rapporto 2017/18

Thumbnail
Record di entrate per l’Hmrc. Nell’anno fiscale 2017-2018 l’amministrazione finanziaria del Regno Unito ha incassato oltre 605 miliardi di sterline. Una cifra che supera di oltre 30 miliardi l’ammontare relativo all’anno precedente, con un incremento percentuale del 5,4 rispetto al 2016/17. Con questo dato si apre il report annuale, pubblicato qualche settimana fa sul sito ufficiale dell’ente britannico.  Le 284 pagine del documento contengono un’analisi dettagliata dei numeri del Fisco britannico, i cui servizi si rivolgono a una platea di circa 50 milioni di contribuenti.

Tutte le Entrate del Regno
Come si ripartisce, imposta per imposta, l’aumento complessivo delle entrate? Secondo il report, rispetto all’anno precedente le imposte sul reddito (che rappresentano il 31% delle entrate totali) sono aumentate del 6,8%. Stesso aumento percentuale è stato registrato dai contributi versati alle assicurazioni nazionali (22% del totale). L’importo di queste due entrate fiscali e contributive – sottolinea il documento –  è strettamente connesso all’andamento dell’economia e in particolare alla variazione del numero di occupati e al livello delle retribuzioni: due indicatori socio-economici in crescita nel periodo considerato.  Il 2017/2018 ha segnato anche un piccolo incremento delle entrate relative all’imposta sul valore aggiunto (+3,4%), con una percentuale del 21% rispetto al totale degli incassi. In aumento anche l’imposta sulle società (+4,3%): il 9% della “torta fiscale”. In calo del 7,1%, invece, gli introiti relativi alla tassazione sui capital gain – 1,3% delle entrate totali – a causa della riduzione delle aliquote.

La mappa dei contribuenti
Il rapporto mette a disposizione del lettore anche una sintetica classificazione, per tipo e per “dimensione”, del contribuente  britannico. Emerge la grande massa di 45 milioni di contribuenti individuali (di cui 500mila con redditi superiori alle 150.000 sterline, considerati “ricchi”) e un tessuto imprenditoriale ampio ed articolato. In primo luogo, i 5 milioni di imprese di piccole dimensioni: aziende con meno di 20 dipendenti o con un giro d’affari non superiore a 10 milioni di sterline, che rappresentano statisticamente il 95% delle imprese britanniche. 170mila sono invece le aziende di media dimensione. Con più di 20 dipendenti o un volume di affari compreso fra i 10 e i 200 milioni di sterline, le imprese di questa dimensione impiegano circa il 19% della forza lavoro. Infine i “big”: le circa 2000 aziende con un giro d’affari superiore a 200 milioni di sterline.
 
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/uk-anno-record-entrate-incassati-605-miliardi-sterline