Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Ue: torna il sapore del Baltico
al vertice del Consiglio

Dopo Lituania e Lettonia è ora la volta della Repubblica d’Estonia

Thumbnail
Dopo Malta tocca ora all’Estonia dirigere la presidenza semestrale di turno del Consiglio dell’Ue dal primo luglio. In realtà doveva essere la volta del Regno Unito succedere alla presidenza maltese e all’Estonia soltanto dal primo gennaio 2018 ma la Brexit e l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea hanno contribuito a un cambio repentino di programma. Un evento, prima di tutto politico, che ha modificato i tempi di avvicendamento al vertice di una delle più prestigiose istituzioni dell’Unione europea. Proprio stamani vi è stata la conferenza stampa di presentazione della nuova presidenza estone alla presenza del presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, e del premier estone, Jüri Ratas.
 
Un'economia europea aperta ed innovativa; un'Europa protetta e sicura; un'Europa digitale e un flusso libero dei dati; un'Europa inclusiva e sostenibile sono, in ordine di riferimento, le quattro priorità indicate dalla presidenza estone per il nuovo semestre europeo. Un programma articolato di interventi e di progetti che ha un suo corollario condensato nella formula “Unità nell’equilibrio” e con un logo stilizzato che reca due cerchi posti l’uno sopra l’altro, uno azzurro e l’altro bianco, con la scritta EU2017.
 
La Repubblica d’Estonia insieme ad altri 19 Stati membri ha deciso di optare per l’euro in luogo della corona estone. Un scelta quella della moneta unica europea, decisa a partire dal primo gennaio del 2011, come valuta di riferimento e che segue, in ordine cronologico, quella della corona estone, in vigore dal 1928. Dopo una breve parentesi di permanenza del rublo, la valuta è stata reintrodotta con la nuova indipendenza estone sancita nel 1992.
 
La Repubblica più progredita sotto il profilo economico tra gli Stati baltici e con il più elevato tasso di diffusione dei servizi tecnologici e digitali. Sono i due giudici espressi dalla Commissione europea nella relazione di pre-ingresso del 2004 nel gruppo degli Stati membri e nell’ultima relazione di maggio 2017. Tra l'altro Tallin è stata eletta nel 2014 capitale mondiale dell'auto elettrica.
 
Repubblica parlamentare, indipendente dal 1991 è membro ufficiale dell’Onu, l’Estonia è l’ultima delle tre repubbliche baltiche al vertice del Consiglio Ue. Prima ancora era stata la volta di Lituania e Lettonia che si sono avvicendate al vertice del Consiglio tra il 2013 e il 2015. Credibilità dell’Unione europea e apertura dell'Europa alle nuove frontiere politiche ed economiche dello sviluppo il programma che le prime due presidenze hanno fatto proprio nel periodo di gestione dell’agenda degli affari dell’Unione europea. L’indirizzo twitter @EU2017EE è l’account a cui risponderà la presidenza estone mentre il sito internet dedicato alla presidenza risponde all’indirizzo web.
 
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/ue-torna-sapore-del-baltico-al-vertice-del-consiglio