Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Notizie flash

Coronavirus: pubblicata in Gazzetta Ue
la direttiva su esenzione Iva per vaccini

Fino alla fine del 2022 ok a esenzioni temporanee o ad aliquote ridotte

covid 19

Gli Stati membri possono adottare un'esenzione temporanea, o l'applicazione di aliquote ridotte Iva sui vaccini e sui beni e servizi strettamente connessi. Possono beneficiare dell’esenzione solo i vaccini contro il Coronavirus autorizzati dalla Commissione o dagli Stati membri. Lo ha stabilito l’Ue con la direttiva  del 7 dicembre 2020, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea dell’11 dicembre 2020. La direttiva modifica la precedente (2006/112/CE) per quanto riguarda le disposizioni transitorie relative all’imposta sul valore aggiunto applicabile ai vaccini contro il Covid-19 e ai dispositivi medico-diagnostici in vitro. 
In particolare, secondo la Direttiva, gli Stati membri possono applicare un’aliquota ridotta alla fornitura di dispositivi medico-diagnostici in vitro per Covid-19 e ai servizi strettamente connessi a questi dispositivi. Gli Stati possono concedere un’esenzione con diritto a detrazione dell’Iva versate nella fase precedente per la fornitura di dispositivi medico-diagnostici in vitro del Covid-19 e per i servizi strettamente connessi a questi dispositivi.
Le nuove regole si applicano dal giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale Ue. Rimarranno in vigore fino alla fine del 2022 o fino a quando non verrà raggiunto un accordo sulla proposta di modifica della normativa Iva presentata dalla Commissione nel 2018.

L’ambito delle nuove norme 
La Commissione aveva presentato due anni fa una proposta volta a modificare la direttiva 2006/112/CE per quanto riguarda le aliquote Iva. Poiché questa bozza non ha ancora concluso il suo iter legislativo, è stato necessario intervenire immediatamente per adeguare la direttiva del 2006 alle circostanze eccezionali causate dalla pandemia attualmente in corso.
L’obiettivo della nuova direttiva è rendere quanto prima più accessibili nell’Unione i costi della fornitura di vaccini contro il Covid-19 e di dispositivi medico-diagnostici in vitro per Covid-19 e anche di servizi strettamente connessi a questi vaccini e dispositivi. Nel settore dell’Iva, la Commissione ha adottato misure eccezionali per aiutare le vittime della pandemia. Il 3 aprile scorso ha adottato la decisione 2020/491 che ha consentito agli Stati membri di esentare temporaneamente dall’Iva e dai dazi doganali all’importazione le merci essenziali necessarie a contrastare gli effetti della pandemia, compresi i dispositivi medico-diagnostici in vitro per Covid-19.

URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/notizie-flash/articolo/coronavirus-pubblicata-gazzetta-ue-direttiva-esenzione-iva