Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Nigeria: si arricchisce di novità
la platea di servizi online

L’offerta si amplia ancora per la parte fiscale e risponde a un piano di semplificazione deciso quest'anno

Thumbnail
Sei nuovi servizi fiscali completamente digitalizzati sono stati messi in campo dalla Amministrazione finanziaria in questi ultimi mesi. Si tratta di una serie di novità che permetteranno al contribuente di muoversi in completa autonomia senza dover ricorrere ad alcun intervento esterno. La logica che sovraintende questi interventi è semplificare al massimo l’adempimento spontaneo degli obblighi tributari facendo leva sulle potenzialità di internet e della piattaforma digitale di FIRS, Federal Inland Revenue Service.
 
La platea dell’offerta si arricchisce di nuovi servizi
I sei nuovi servizi digitali a portata di mouse, messi a punto dalla Amministrazione federale, vanno ad ampliare la già ricca platea di offerte che consente ai contribuenti di adempiere gli obblighi tributari senza doversi personalmente recare presso gli uffici dell’Amministrazione finanziaria. La prima di queste iniziative è stata E-Tax Pay Solution, un programma specifico lanciato nel 2016 per pagare le tasse online mentre la seconda è stata inaugurata nel 2015 con un altro programma che permette di compilare online alcuni tipi di dichiarazioni fiscali.
 
Ampliamento della piattaforma digitale
Il primo è e-Registration, messo a punto grazie al potenziamento della piattaforma digitale per la registrazione di nuovi contribuenti che intendono pagare le varie imposte via internet. Per il pagamento dei diritti di bollo su documenti qualificati è poi a disposizione anche e-Stamp Duty mentre per procedere al pagamento di tutte le imposte e i contributi del governo federale è stata ampliata la potenzialità delle piattaforme digitali attraverso tre nuove possibilità offerte da Nigeria Inter-Bank Settlement System (NIBSS), Remita e Interswitch.
 
Invio della dichiarazione e controllo dei pagamenti
Per l’invio delle dichiarazioni è stato messo a punto un nuovo servizio chiamato e-Filing che consente ai contribuenti di inviare la documentazione fiscale tramite il sistema integrato di amministrazione fiscale (ITAS – Integrated Tax Administration System) di FIRS mentre con l’applicazione e-Receipt è possibile ricevere e verificare le ricevute elettroniche generate per le imposte pagate tramite il nuovo e-TaxPayment. Infine la piattaforma e-TCC permetterà ai contribuenti di richiedere, ricevere e verificare l'autenticità dei certificati elettronici che attestano l’assolvimento degli obblighi d’imposta sul reddito.
 
Un piano di investimenti datato 2016
Per semplificare l’assolvimento degli obblighi tributari nel 2016 il governo nigeriano ha messo a punto un piano articolato di interventi finalizzato a incrementare il valore degli investimenti nel campo della digitalizzazione dei servizi fiscali. Le iniziative sottolineano gli sforzi di FIRS di assicurare che i processi fiscali chiave siano in buona parte automatizzati per migliorare la trasparenza, la semplicità e la velocità di esecuzione delle operazioni, sia per i contribuenti che per le imprese. Il piano è anche in linea con gli obiettivi del Consiglio di presidenza per il potenziamento dell'ambiente imprenditoriale (in acronimo PEBEC – Presidential Enabling Business Environment Council), istituito all'inizio di quest'anno.

Novità anche sul fronte della lotta all’evasione e alla corruzione
Garantire la sicurezza finanziaria e l'indipendenza della Nigeria. Sono i due obiettivi sottintesi alla istituzione di una task force specializzata che l’Amministrazione fiscale (FIRS) e la Commissione per i crimini economici e finanziari (EFCC) hanno annunciato nel corso di un recente workshop internazionale dedicato ai crimini finanziari che si è svolto nella capitale Abuja nei giorni scorsi  e che dovrebbe vedere la luce nei prossimi mesi. Riciclaggio di denaro, frode ed evasione fiscale, corruzione fanno della Nigeria uno degli Stati africani più nel mirino delle classifiche internazionali per l’incidenza negativa che esercitano sull’economia. La corruzione è uno dei mali che più danneggia questo Paese e, come ha dichiarato Muhammadu Buhari, presidente della Nigeria dal 29 maggio 2015 nel giorno del suo insediamento: "se non uccidi la corruzione, la corruzione ci ucciderà".
 
Gli ultimi dati economici
Una economia che, stando alle ultime cifre di aprile fornite dalla Banca mondiale, è in forte recessione dopo l’impennata del 6,3% registrata nel 2014. Sempre secondo dati della Banca mondiale, l’inflazione alla fine del 2016, a causa di aumenti dei prezzi del carburante, dell’elettricità e del deprezzamento della naira nigeriana durante l’anno, è raddoppiata raggiungendo quota 18,8%. Un dato significativo se si considera che nel 2015 era del 9,6%. L'inflazione media probabilmente rimarrà a due cifre per il biennio 2017/2018.
Con circa 184 milioni di abitanti, la Nigeria rappresenta oggi il 47% della popolazione dell’Africa occidentale. È una federazione politica che si compone di 36 Stati autonomi ed è oggi una società multietnica e culturalmente diversificata. Con un’abbondanza di risorse naturali, la Nigeria rappresenta il più grande esportatore di petrolio di tutta l’Africa, con le più grandi riserve di gas naturale del continente.
 
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/nigeria-si-arricchisce-novita-platea-servizi-online