Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

L'imposta sul reddito delle persone giuridiche nel sistema fiscale della Repubblica Slovacca

La dichiarazione dei redditi va presentata entro il 31 marzo. Il termine può essere prolungato su richiesta del contribuente

Thumbnail
La "nascita" politica della Repubblica Slovacca, come repubblica democratica indipendente, è molto recente; si è formata, infatti, nel 1993 per effetto della divisione della Cecoslovacchia.
Dopo la caduta del blocco comunista nel novembre del 1989, la trasformazione di un'economia centralizzata in un'economia di mercato è stata l'obiettivo principale dell'intera riforma economica. Questo processo ha coinvolto non solo l'aspetto strettamente fiscale, ma anche la normativa sul lavoro tanto che lo stesso Codice del lavoro è stato rinnovato a seguito dell'entrata in vigore, il 1° aprile 2002, della legge n. 311/2001.
Dal raggiungimento dell'indipendenza in poi, la Slovacchia ha avviato le procedure di avvicinamento all'Unione europea, che si completeranno in maggio con l'adesione definitiva.
La moneta locale è la Corona slovacca (SKK) che è interamente convertibile.
Il cambio è di 1 Euro = 40,1650 Corone (fonte: Il Sole - 24 Ore del 16/04/2004).

Iniziamo la nostra analisi dall'imposta sul reddito delle società. Il primo passo per analizzare tale imposta è senza dubbio quello finalizzato a individuare, dal punto di vista del diritto, la platea dei contribuenti sui quali essa viene a gravare. I riferimenti normativi sono, a tal fine, rappresentati dal codice commerciale, dall'Atto sul commercio, dal codice civile, dall'Atto in tema di controllo contabile e dalle leggi fiscali.

Le forme sociali riconosciute dalla normativa slovacca sono:
1. Joint-stock company (sigla: a.s.) = società per azioni
2. Limited liability company (s.r.o.) = società a responsabilità limitata
3. Branch = branca di impresa straniera, che non costituisce un'entità legale separata
4. Limited partnership (k.s.) = società con alcuni soggetti limitatamente responsabili
5. General partnership (v.s.o.) = società di soggetti illimitatamente responsabili
6. Cooperative = cooperativa.

Gli investitori stranieri optano di solito per la s.r.o. o la branch, che sono allo stato le forme più diffuse in ragione della loro semplicità anche operativa e della similitudine ai modelli europei. La branch è spesso usata per stabilire meramente una presenza e sfruttare alcune opportunità in Slovacchia a livello di sperimentazione prima di impegnarsi con una joint venture o di fondare una società. La forma più scelta è comunque la s.r.o., perché è la meno complessa e costosa.

Joint-stock company - a.s.
È la forma preferita dal Governo per le joint venture ed è anche la forma adottata dalle aziende statali, ora privatizzate.
Può essere formata da una o più persone fisiche o giuridiche. Per la sua costituzione sono necessari mediamente tre mesi, a partire da quando sono consegnati tutti i documenti. La società, entro 30 giorni dalla costituzione, deve essere registrata presso il Registro delle imprese e con la registrazione la società viene formalmente a esistenza. Non ci sono obblighi di informazione in relazione alla costituzione della società.
La società deve avere un capitale minimo di 1 milione di corone, che può essere costituito in valuta straniera e, alla costituzione, deve essere versato almeno il 30 per cento.
Non ci sono restrizioni circa il numero degli azionisti della società e le azioni possono essere nominative o al portatore; possono essere ordinarie, privilegiate, riservate ai lavoratori.
Dal 2002 non è più necessario essere slovacchi o avere la residenza in Slovacchia per divenire membri del Consiglio di amministrazione o rappresentanti legali della società.
La società è libera di distribuire dividendi, dopo aver costituito la riserva, e non c'è obbligo di destinare i profitti alla copertura delle perdite, prima di procedere alla distribuzione.

Limited liability company - s.r.o.
Similmente alla joint-stock company, anche per la costituzione della s.r.o. occorrono circa tre mesi, a partire da quando sono consegnati tutti i documenti necessari; inoltre, la società deve essere registrata, nei 30 giorni susseguenti alla sua costituzione, presso il Registro delle imprese: per effetto della registrazione, la società viene formalmente a esistenza.
Il capitale minimo richiesto è di 200mila SKK e il deposito minimo per ciascun partecipante è di 30mila SKK.
Già in linea con la direttiva europea, un singolo soggetto può formare una s.r.o. (come è previsto anche dal nostro codice civile all'articolo 2462 in tema di società a responsabilità limitata unipersonale) e il numero massimo di partecipanti è 50.
La proprietà straniera al 100 per cento è ammessa e i soci stranieri possono contribuire al capitale in valuta straniera.
È necessaria una sorta di revisione contabile allorché si verifichino due delle tre condizioni seguenti:
- il fatturato supera 40 milioni di SKK (980mila euro)
- il bilancio supera 20 milioni di SKK (490mila euro)
- il numero medio di dipendenti è di 20.

Branch (of a foreign business)
Le imprese straniere possono aprire un ufficio in Slovacchia, che deve essere registrato, anche in tal caso, nei 30 giorni successivi all'apertura, al Registro delle imprese.
Gli uffici, anche aventi sola funzione di rappresentanza, devono tenere dei registri contabili separati secondo i principi slovacchi.
Non è richiesto alcun capitale minimo per la costituzione, e l'ufficio deve avere un rappresentante, che può essere uno slovacco o un residente in Slovacchia.
Nonostante l'ufficio sia considerato entità non residente, può acquistare proprietà immobiliari e svolgere attività in Slovacchia.

In relazione alle altre strutture societarie elencate in precedenza, appare evidente come la presenza di alcuni soci limitatamente responsabili renda le limited partnership (k.s.) facilmente assimilabili alle società in accomandita semplice previste dalla normativa italiana; mentre le general partnership (v.s.o.) sono la struttura equivalente alle nostre società in nome collettivo, dal momento che sono formate solo da soggetti illimitatamente responsabili.

Tutte le società e gli uffici di rappresentanza (branches) devono redigere, entro il 31 marzo dell'anno successivo a quello di riferimento, un bilancio secondo i criteri stabiliti dal ministero delle Finanze.

Sono soggetti a imposizione:
- i redditi delle persone giuridiche slovacche e, cioè, delle persone giuridiche che hanno la propria sede sul territorio slovacco
- i redditi delle persone straniere che esercitano l'attività d'impresa sul territorio della Repubblica Slovacca mediante una propria unità locale o esercizio fissi.

Non vengono applicate le imposte sui redditi delle persone giuridiche delle società in nome collettivo: in questo caso sia i redditi, sia le perdite vengono divise tra i soci e le imposte vengono applicate ai singoli soci secondo il principio della trasparenza fiscale, in vigore anche nel sistema fiscale italiano. In modo analogo, sono assoggettati a tassazione i redditi dei soci delle società in accomandita.

A decorrere dal 1° gennaio 2004, l'aliquota relativa all'imposta sui redditi delle persone giuridiche è stata abbassata al 19 per cento (fino al 31.12.2003 è stata pari al 25 per cento), contribuendo in tal modo a fare della Repubblica Slovacca uno dei Paesi meno "onerosi" fiscalmente fra quelli destinati a far parte dell'Unione europea.

La base imponibile per il pagamento dell'imposta sui redditi delle persone giuridiche è rappresentata dai redditi delle persone giuridiche slovacche, prodotti in tutto il mondo, ridotti delle spese da esse sostenute nella produzione del reddito. Come tali vengono considerati, a titolo esemplificativo, i seguenti costi:
- ammortamenti dei beni materiali e immateriali
- contributi di assistenza sociale
- affitti
- rate di leasing (queste ultime solo nei limiti stabiliti dalla legge)
- imposte sugli immobili
- spese sostenute per creare le condizioni di lavoro e sociali dei propri dipendenti.

I dividendi di una società slovacca sono soggetti a trattenuta del 15 per cento e i dividendi da società straniera rientrano nel reddito imponibile.

Secondo il diritto slovacco, sono ammortizzabili quei beni materiali (immobilizzazioni materiali) il cui prezzo sia superiore a 30mila Sk e le cui funzioni tecniche e d'esercizio abbiano durata superiore a un anno, nonché quei beni immateriali (immobilizzazioni immateriali) il cui prezzo superi 50mila SK, anche in tal caso a condizione che le funzioni tecniche e d'esercizio abbiano durata superiore a un anno. Il periodo di ammortamento oscilla tra i 4 e i 40 anni, e dipende dalle cinque categorie d'ammortamento nelle quali i beni sopra elencati possono essere inquadrati secondo le disposizioni delle norme a essi relative.
Per effettuare gli ammortamenti, ogni soggetto tributario può scegliere una delle due possibili modalità alternative:
- ammortamento regolare
- ammortamento accelerato.

In linea di massima, dal reddito é possibile dedurre tutte le spese documentate inerenti l'attività dell'impresa. É possibile detrarre dalla base imponibile un contributo pari allo 0,35 per cento del volume dei salari e degli stipendi contabilizzati; tale contributo va versato a un'associazione, costituita per tutelare gli interessi dei contribuenti, di cui la società faccia parte.
É considerato come costo deducibile anche il contributo di 1.000 SK l'anno per l´alloggio in una delle strutture turistiche della Repubblica Slovacca durante le vacanze del dipendente.
I costi deducibili sono anche i costi per carburante nell'ammontare del 100 per cento del prezzo d´acquisto, conteggiati in base al consumo indicato nel libretto del veicolo.

È possibile dedurre dalla base imponibile anche la perdita, prodotta nell'esercizio precedente, per cinque anni consecutivi. Tale deduzione avviene per quote costanti, vale a dire che, per ogni anno fiscale nel quale si esegue la deduzione, si può computare a riduzione del reddito annuale al massimo un quinto dell'importo della perdita stessa.

D'altro canto, non vengono considerate, come partite detraibili, le seguenti voci:
- spese sostenute per pagare i premi ai membri degli organi sociali
- multe e penalità varie
- talune spese se hanno superato il limite stabilito dalla legge (è, per esempio, il caso delle spese di viaggio e di quelle di pubblicità)
- ammanchi e danni se superano il valore dei recuperi riscossi
- tasse pagate per conto di un altro soggetto tributario
- provvigioni di intermediazione (se sono state pagate a una persona fisica o giuridica slovacca che non possiede il permesso di esercizio per tale attività).

L'ufficio fiscale può modificare la base imponibile, se nei rapporti commerciali tra le persone cosiddette controllate si applicano prezzi più bassi o più alti di quelli praticati tra le persone cosiddette non controllate.
Nel modificare l'imponibile, l'ufficio fiscale prende in considerazione innanzi tutto i prezzi di mercato.

Vengono considerate "persone controllate" quelle persone slovacche residenti che sono economicamente o personalmente collegate con persone straniere. A tal riguardo esistono due tipologie di collegamento:
- "economico", che si realizza allorquando si detenga una partecipazione superiore al 25 per cento nel capitale sociale di una persona "controllata" oppure si abbia più del 25 per cento di tutti i diritti di voto della persona "controllata"
- "personale", che descrive la partecipazione all'amministrazione o al controllo della persona "controllata".

L´ammontare minimo delle imposte dichiarate nella dichiarazione dei redditi delle Spa e delle Srl a partire dal terzo periodo d´imposta dalla costituzione della società, è di 24mila SK per periodo di imposta; questa innovazione è stata introdotta a partire dall'anno 2002.

Il periodo d'imposta per l'applicazione dell'imposta sui redditi delle persone giuridiche è l'anno solare. La dichiarazione dei redditi deve essere presentata dai soggetti passivi d'imposta entro il 31 marzo dell'anno successivo; tuttavia, tale termine può essere prolungato dietro richiesta del contribuente stesso.

Entro il citato termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi, deve essere liquidata e pagata da parte del contribuente anche la relativa imposta annuale, provvedendo altresì allo scomputo degli acconti versati in corso d'anno.

La cadenza degli acconti d'imposta è legata direttamente all'onere fiscale dell'anno precedente, secondo le periodicità di seguito elencate:


Sotto il profilo sanzionatorio, il regime fiscale slovacco prevede sanzioni sia in caso di mancato pagamento o di dichiarazione non veritiera, sia nel caso del mancato rispetto di taluni oneri (esempio, la tardiva registrazione)
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/limposta-sul-reddito-delle-persone-giuridiche-nel-sistema-fiscale-della