Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Gibilterra: famiglia, impresa
e ambiente. Così la Finanziaria 2014

Interventi sulla tassazione di persone fisiche, agevolazioni fiscali, incentivi per l’habitat, alcune delle misure

Thumbnail
Agevolazioni fiscali in favore delle famiglie e delle persone con disabilità, misure di stimolo per l’economia, utilizzo della leva fiscale per l’ambiente. Sono alcune delle misure di rilievo contenute nell’ultima legge di bilancio presentata dal governo nella sessione parlamentare del 30 giugno. Il documento ha offerto al premier, Fabian Picardo, anche l’occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte negli ultimi due anni e mezzo di governo. Dagli interventi a sostegno delle famiglie alle politiche attuate per favorire la crescita delle imprese e per incrementare l’occupazione.
 


Le cifre dell’economia
Sulla base degli ultimi dati, Picardo ha evidenziato quale sia stata la crescita del prodotto interno lordo di Gibilterra (Pil) negli ultimi anni, passata da 1,17 miliardi di sterline dell'esercizio finanziario 2011-12 a 1,28 per il 2012-13 e che, secondo le ultime stime, dovrebbe arrivare a toccare la quota di 1,41 miliardi nel biennio 2013-14. Per il biennio 2015-16 le previsioni indicano un ulteriore incremento valutato nell’ordine di 1,65 miliardi a testimonianza dell’andamento positivo dell'economia e di una crescita annua nell'ordine del 10,3%.
 
La legge di bilancio per il 2014
Interventi sulla tassazione delle persone fisiche, in materia ambientale, a sostegno delle imprese e degli insediamenti produttivi, aumenti salariali nel settore pubblico, misure a favore del settore dei trasporti marittimi, per la casa di proprietà e in materia di dazi doganali sono alcuni dei principali provvedimenti che contraddistinguono l’ultima legge di bilancio.
 
La tassazione delle persone fisiche
Dal primo luglio, per i contribuenti che adottano il Sistema Based Allowance (ABS), che prevede deduzioni e detrazioni fiscali, è riconosciuta una riduzione dell’aliquota fiscale dall’attuale 24 al 18% per la seconda fascia di reddito imponibile in GBP (da 4.001 a 16.000). Inoltre sempre con effetto dal primo luglio 2014, i contribuenti con un reddito imponibile fino 10.500 sterline che optano per il regime di tassazione "ABS" (Allowance Based System) che prevede il riconoscimento di deduzioni e detrazioni o per il metodo di tassazione "GIBS" (Gross Income Based System) con cui viene tassato il reddito lordo, non dovranno pagare alcuna imposta sul reddito.
 
Misure per le famiglie e le persone disabili
I contribuenti che optano per il regime di tassazione ABS potranno beneficiare di altre misure che sono state decise dal governo per far fronte a situazioni di svantaggio o di particolare difficoltà sociale. In particolare aumento del 100% dell’indennità per l’assistenza medica che passa da 2.000 a 4.000 sterline; aumento da 3.000 a 4.000 sterline (per bambino) del contributo per le scuole dell’infanzia; aumento da  3.000 a 4.000 sterline dell’indennità per i non vedenti; aumento da 5.000 a 6.000 sterline dell’indennità per le persone disabili. Interventi anche per le famiglie con aumento dell’entità dell’assegno familiare (da 3.000 a 4.000 per ogni figlio a carico) e per il coniuge a carico (da 3mila a 3.100). Una deduzione dal reddito imponibile di 6mila sterline è prevista, invece, per le spese sostenute nell’ambito dell’acquisto della prima casa per i contribuenti che hanno optato per il metodo di tassazione "GIBS" (Gross Income Based System) con cui, come ricordato prima, viene tassato il reddito lordo.
 
Gli interventi su società e imprese
Ai fini della tassazione delle persone giuridiche, nessun mutamento per l’aliquota fiscale che continua a essere con aliquota al 10% come stabilito agli inizi del 2011. Così come non è previsto alcun cambiamento per le imprese che operano nel settore energetico, petrolifero, di smaltimento delle acque, delle telecomunicazioni che scontano un'aliquota del 20%. Mutamenti in vista per la tassazione dei trust. Il reddito di un gruppo d’imprese residente a Gibilterra pagava fino a oggi l’imposta secondo l'aliquota normale del 30%. Con effetto dal primo luglio l'aliquota normale d'imposta per i trust è ridotta al 10%.
 
Dazi e interventi per l’ambiente
Tra le altre misure decise dal governo vi è l’eliminazione o la riduzione significativa di dazi su una vasta gamma di prodotti come telefoni cellulari, strumenti musicali, opere d’arte, imbarcazioni da diporto e l’aumento delle imposte sugli elettrodomestici non energetici. Per la difesa e la tutela dell’ambiente e per ridurre il consumo dei sacchetti di plastica che si trasformano in immondizia, con pesanti danni per l’ambiente, il governo ha deciso anche di aumentare l’accisa su ogni busta sull’esempio di quanto deciso da alcuni Paesi europei (Irlanda ad esempio) che, per primi, hanno introdotto sistemi per ridurre il consumo e la produzione dei sacchetti di plastica. E questo in linea con le direttive della Commissione che, nel 2013, ha adottato una proposta di legge volta a ridurre il consumo di questi prodotti.
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/gibilterra-famiglia-impresa-e-ambiente-cosi-finanziaria-2014