Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Finlandia: più tasse sulla proprietà
meno sull’attività d’impresa

È una delle indicazioni di rilievo contenute nell’ultimo Rapporto Ocse sui risultati e le prospettive di crescita

Thumbnail
Riforma delle pensioni e della finanza locale, uso più efficiente delle risorse energetiche per mantenere il primato nell’innovazione e nella ricerca, diminuzione delle tasse sull’attività imprenditoriale. Queste le principali raccomandazioni formulate dall’Ocse al Governo finlandese nell’Economic Survey pubblicata nei giorni scorsi. Il report contiene un quadro dettagliato dell’economia del Paese scandinavo che, pur essendo fortemente competitiva, è stata comunque colpita negli ultimi anni dalla recessione economica anche in settori chiave come l’elettronica.
 
Fisco in primo piano
La riforma fiscale programmata dal Governo finlandese per il 2014 incassa il giudizio positivo dell’Ocse. Nel dettaglio, le autorità di Helsinki hanno previsto nel corso di quest’anno, in linea con quanto già attuato negli altri Paesi scandinavi, una diminuzione delle tassazione sulle imprese (l’aliquota dovrebbe scendere dal 24,5% al 20%), controbilanciata da un aumento della base imponibile e delle imposte sui dividendi.
Secondo i tecnici dell’Ocse, però, queste misure devono essere accompagnate da una riforma della finanza pubblica di più ampio respiro e da un monitoraggio costante della politica fiscale.
 
Occhi puntati sulle pensioni
Il report dell’Ocse considera urgente l’attuazione delle riforme annunciate dal Governo finlandese e la cui realizzazione dovrebbe partire dal 2017: un cambiamento del sistema pensionistico e un rilancio del ruolo degli enti locali.
Sul fronte previdenziale, così come promesso da Helsinki, è previsto un innalzamento dell’età pensionabile. Contemporaneamente però, evidenziano gli studiosi Ocse, occorre attuare una politica incisiva di sostegno anche ai lavoratori di età più avanzata, attraverso lo sviluppo della formazione permanente. Il tema dell’occupazione rimane centrale nel report dell’Ocse, che raccomanda di rafforzare le politiche del lavoro, in particolare a sostegno delle donne, dei giovani e dei disoccupati.
 
La riforma degli enti locali
Per quanto riguarda la riforma degli enti locali, l’Organizzazione con sede a Parigi giudica positivamente le proposte dell’attuale Governo, ma raccomanda un maggior controllo della finanza locale. I tenici Ocse, infatti, suggeriscono una gestione più efficiente delle spese e dell’allocazione delle risorse e un cambiamento della tassazione a livello locale, che dovrebbe colpire la proprietà piuttosto che l’attività imprenditoriale.
 
Ambiente e crescita verde
Infine, il report Ocse dedica particolare attenzione al tema dell’innovazione e della “crescita verde”, ambiti in cui la Finlandia vanta una forte competitività. La ricerca evidenzia i primati dell’economia nazionale in questo settore, fornendo alcune indicazioni per aumentare la crescita: la rimozione degli aiuti di stato e un monitoraggio più stringente della spesa destinata alla ricerca e all’innovazione.
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/finlandia-piu-tasse-sulla-proprieta-meno-sullattivita-dimpresa