Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Dal mondo

Bruxelles, consultazione pubblica al via
sulla digital tax dell’Unione europea

Fino all’11 febbraio è possibile inviare commenti, suggerimenti e proposte sul sito della Commissione Europea

Thumbnail

La Commissione europea ha lanciato nei giorni scorsi una consultazione pubblica relativa all’introduzione di una web tax per i colossi del digitale. In attesa che i negoziati in ambito Ocse e G20 giungano ad una soluzione condivisa, Bruxelles ha infatti deciso di presentare una propria proposta normativa che dovrebbe vedere la luce entro il primo semestre dell’anno. L’obiettivo è quello di tassare le multinazionali che realizzano profitti nel territorio dell’Unione europea ma che, grazie all’assenza di normative specifiche per l’economia digitale, pagano una quota di tasse considerata non equa. Sotto accusa le pianificazioni fiscali aggressive che causano notevoli perdite di gettito al vecchio continente e la concorrenza sleale nei confronti delle imprese europee che contribuiscono al pagamento delle imposte con versamenti decisamente più corposi.
A spingere verso l’adozione di una web tax europea è stato anche lo scoppio della pandemia da Covid-19, che ha accelerato la transizione verso un mondo più digitale e ha consolidato nuovi modelli di business che permettono di spostare con facilità i profitti in Paesi con una tassazione più favorevole.

4 settimane per presentare proposte e contributi
La consultazione sarà aperta ai commenti e alle osservazioni per 4 settimane. Dal 14 gennaio e fino alla mezzanotte dell’11 febbraio, dunque, chiunque potrà collegarsi al sito della Commissione a questo link e inviare i propri contributi, sia che si tratti di semplici cittadini che di stakeholder come rappresentanti di categoria, operatori e accademici. I commenti, pubblicati sul sito e disponibili per tutti, confluiranno poi in una sintesi in cui la Commissione spiegherà i motivi per cui i suggerimenti sono stati accolti o respinti.
“Questa iniziativa mira a introdurre una tassa digitale per affrontare la questione dell’equa tassazione dell’economia digitale”, scrive la Commissione Ue, sottolineando che “la proposta vuole garantire che le aziende digitali paghino ciò che è legittimamente dovuto, generando entrate per sostenere la ripresa dell’Europa”. Rispetto ai lavori in seno al G20 e all’Ocse, la web tax europea non si pone in contrapposizione, ma si dovrebbe considerare come una “integrazione”, anche se è fuor di dubbio che l’iter che è stato avviato possa imprimere un’accelerazione ai negoziati a livello globale.

I precedenti tentativi
La Commissione aveva già presentato nel 2018 una proposta per una digital tax made in Ue, almeno temporanea, per iniziare a tassare i giganti del web in attesa di una soluzione più condivisa e di respiro globale. Si trattava di un’imposta del 3% da applicare sui ricavi provenienti dalla vendita di spazi pubblicitari, dalla cessione di dati e dalle attività di intermediazione per le società con un fatturato globale superiore a 750 milioni di euro e fatturato europeo superiore a 50 milioni. In quell’occasione alcuni Paesi, come Lussemburgo, Irlanda, Malta e Cipro, solo per citarne alcuni, avevano bloccato questa proposta, chiedendo una soluzione comune in ambito Ocse. Adesso, però, il contesto è fortemente cambiato e questa iniziativa potrebbe avere un esito diverso.
Nel frattempo i singoli Stati che maggiormente si erano spesi per la tassazione della new economy hanno introdotto delle misure fiscali temporanee nell’attesa che venga trovato un accordo internazionale, in modo da non continuare a perdere ancora gettito. Alcuni commentatori hanno affermato che i giganti del web sono i veri vincitori della crisi scatenata dalla pandemia di Coronavirus. Anche per questo, oggi sembra davvero difficile rimandare ulteriormente il varo di una regolamentazione del settore per assicurare una competizione più equa con le altre imprese.

URL: https://fiscooggi.it/rubrica/dal-mondo/articolo/bruxelles-consultazione-pubblica-al-via-sulla-digital-tax-dellunione