Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Avviso ai litiganti

Niente vantaggi fiscali
da mezzi giuridici falsati

Il principio è in linea con le specifiche norme antielusive, sintomo dell’esistenza di una regola generale

Il contribuente non può trarre indebiti vantaggi fiscali dall’utilizzo distorto, pur se non contrastante con alcuna specifica disposizione, di strumenti giuridici idonei a ottenere un risparmio fiscale, in difetto di ragioni economiche che giustifichino l’operazione. L’affermazione non contrasterebbe con la presenza di specifiche norme antielusive  

Niente vantaggi fiscali
da mezzi giuridici falsati

Il principio è in linea con le specifiche norme antielusive, sintomo dell’esistenza di una regola generale

Il contribuente non può trarre indebiti vantaggi fiscali dall’utilizzo distorto, pur se non contrastante con alcuna specifica disposizione, di strumenti giuridici idonei a ottenere un risparmio fiscale, in difetto di ragioni economiche che giustifichino l’operazione. L’affermazione non contrasterebbe con la presenza di specifiche norme antielusive

Il rimborso rifiutato, salvato
soltanto da fatti e prove

Occorre una documentazione idonea a far tornare il Fisco sui suoi passi e a concedere l’erogazione della somma

In caso di controversia con oggetto l’impugnazione del rigetto dell’istanza di rimborso di un tributo, il contribuente è attore non solo formale ma anche sostanziale, con la duplice conseguenza che deve allegare e provare i fatti a cui la legge ricollega il trattamento impositivo rivendicato e che le argomentazioni con cui l’ufficio nega la sussistenza di detti fatti, o la qualificazione a essi attribuita, costituiscono mere difese, non soggette ad alcuna preclusione processuale