Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Le novità del modello 770 (5)

Il prospetto SX - Riepilogo dei crediti e delle compensazioni

Thumbnail
Il prospetto SX deve essere redatto per indicare il riepilogo delle compensazioni:
- "interne", ai sensi dell'articolo 1 del Dpr 445/97, relativamente agli importi indicati al punto 3 del prospetto ST
- "esterne" tramite modello F24, ai sensi del Dlgs 241/97.

 

Le compensazioni sono esposte nel rigo SX4.

 

Tra le novità di quest'anno figura l'introduzione di due nuovi campi al rigo SX1, che ora risulta suddiviso in tre colonne o punti.



Nel rigo SX1 vanno indicati:
  • a colonna 1, gli importi restituiti dal sostituto senza utilizzare le ritenute di lavoro dipendente relative al 2004 e, in particolare:
    • l'importo anticipato dal sostituto per incapienza di ritenute a seguito di restituzione o rimborsi di ritenute derivanti da operazioni di conguaglio di fine anno o di fine rapporto
    • l'importo delle ritenute su redditi diversi da lavoro dipendente e delle trattenute a titolo di addizionale regionale e comunale utilizzate per gli stessi fini
    • l'importo rimborsato ai dipendenti a seguito di conguaglio di fine anno effettuato nei mesi di gennaio o febbraio utilizzando le ritenute operate su somme relative ai primi due mesi del 2005
    • i crediti di addizionali all'Irpef restituiti ai dipendenti a seguito di conguaglio
  • a colonna 2, l'importo del credito derivante da conguaglio di assistenza fiscale
  • a colonna 3, il compenso per assistenza fiscale prestata direttamente dal sostituto d'imposta.

 

Gli importi delle colonne 1, 2 e 3 del rigo SX1 vanno compresi nel rigo SX4, colonna 3.

Dai righi SX4 a SX34 il prospetto è strutturato in 6 colonne.
Rigo SX4 - nelle colonne da 1 a 6 vanno indicati i dati complessivi relativi alle compensazioni effettuate:
  • in colonna 1, l'importo a credito risultante dalla precedente dichiarazione evidenziato nel rigo SX4 colonna 5
  • in colonna 2, l'ammontare del credito indicato in colonna 1, utilizzato in compensazione in F24 entro la data di presentazione della dichiarazione
  • in colonna 3, la somma delle colonne 1, 2 e 3 del rigo SX1 e dei versamenti in eccesso risultanti dal prospetto ST
  • in colonna 4, la somma delle colonne 3 dei diversi righi del prospetto ST. Le istruzioni sono innovate nella forma, rispetto a quello dello scorso anno, sicuramente per meglio chiarire il funzionamento della procedura di liquidazione automatizzata ex articolo 36-bis del Dpr 600/73, che in questo punto procede a sommare tutti gli importi indicati al punto 3 del prospetto ST
  • in colonna 5, il credito, pari all'importo di colonna 1 - colonna 2 + colonna 3 - colonna 4, che si intende utilizzare in compensazione ai sensi del Dlgs 241/97, utilizzando il modello F24 ovvero a scomputo dei versamenti relativi a 2005
  • in colonna 6, l'importo di colonna 1 - colonna 2 + colonna 3 - colonna 4, chiesto a rimborso (e ovviamente non chiesto a credito in colonna 5).

 

Fa il suo debutto nella modulistica la sezione "Riepilogo del credito da utilizzare in compensazione", legata alla facoltà di trasmettere le Comunicazioni dati certificazioni lavoro dipendente e i relativi prospetti ST e SX separatamente dalle Comunicazioni dati lavoro autonomo e relativi prospetti ST e SX.
La compilazione di tale sezione è obbligatoria qualora risulti un credito richiesto in compensazione al rigo SX4, colonna 5.
Per un corretto utilizzo del suddetto credito, il sostituto che opta per la trasmissione separata del modello 770 può effettuare compensazioni all'interno di ciascun prospetto ST utilizzando esclusivamente crediti aventi la stessa natura delle ritenute che si intendono compensare.



Nel rigo SX36, a colonna 2, va indicato il credito scaturito da ritenute su redditi di lavoro dipendente e utilizzabile nel modello di pagamento F24 con il codice 6781.

Nel rigo SX37, a colonna 2, va indicato il credito scaturito da ritenute su redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi e utilizzabile in F24 con il codice tributo 6782.

Nel rigo SX38, colonna 2, va indicato il credito scaturito da ritenute su redditi di capitale e utilizzabile in F24 con il codice tributo 6783.

L'importo di colonna 2 dei tre righi citati è comprensivo di quello eventualmente esposto a colonna 1, che è riservato ai soggetti che hanno optato per il consolidato e che hanno ceduto in tutto o in parte il credito evidenziato in colonna 2 ai fini della compensazione dell'Ires dovuta dalla società consolidante per effetto della tassazione di gruppo.

Le modalità di utilizzo di crediti, derivanti da eccedenze di versamento di ritenute, è disciplinato dal combinato disposto dell'articolo 17 del Dlgs 241/97 e dell'articolo 1 del Dpr 445/97. A partire dal 1999 anche i crediti di ritenute alla fonte, purché risultino dal modello 770, possono essere utilizzati in compensazione, tramite il modello F24, per il versamento di eventuali debiti.

L'articolo 1, comma 1, del Dpr 445/97 dispone che il sostituto di imposta, che abbia effettuato un versamento di ritenute alla fonte in misura superiore rispetto alla somma dovuta, può scomputare l'eccedenza dai versamenti successivi, in relazione a ritenute di tutte le categorie reddituali.
La precedente versione della norma, in vigore fino al 2 marzo 2000, limitava lo scomputo delle ritenute nell'ambito della stessa categoria di reddito tra quelle individuate dall'articolo 6 del Tuir (vedi anche circolare n. 165/98).
Lo stesso articolo 1, al comma 2, consente al sostituto che non abbia operato lo scomputo nel corso dello stesso periodo di imposta, di computare l'eccedenza in diminuzione dai versamenti relativi al periodo di imposta successivo o di chiederne il rimborso nella dichiarazione.

La risoluzione n. 92/1999 disciplina in maniera organica l'utilizzo in F24 dei crediti derivanti da versamenti di ritenute in eccesso istituendo i seguenti codici:
- 1250 per le eccedenze di ritenute versate per Tfr
- 4731 per il recupero restituzioni da assistenza fiscale
- 1678 per i crediti di ritenute erariali
- 3802 per ritenute a titolo di addizionale regionale.

La risoluzione n. 9/2005, sovrapponendosi alla precedente, limita l'utilizzo del codice 1678 e istituisce nuovi codici tributo, proprio a seguito della nuova modalità di presentazione dei prospetti ST e SX:
- 6781 eccedenza versamenti di ritenute da lavoro dipendente da 770 semplificato
- 6782 eccedenza versamenti di ritenute da lavoro autonomo da 770 semplificato
- 6783 eccedenza versamenti di ritenute su redditi da capitale da 770 ordinario
- 1678 eccedenza versamenti di ritenute da quadro RZ di Unico SC.

L'utilizzazione del credito tramite il modello F24 può avvenire anche prima dell'effettiva presentazione del modello di dichiarazione, in quanto il diritto alla restituzione del credito sorge già dal 1° gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento dell'eccedenza.

5 - continua. La sesta puntata sarà pubblicata venerdì 16; le prime quattro sono sulle edizioni dei giorni 5, 7, 9 e 12 settembre
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/novita-del-modello-770-5