Articolo pubblicato su FiscoOggi (https://fiscooggi.it/)

Attualità

Il Fisco italiano, un modello da imitare

Per la delegazione macedone, in visita alla sede dell’Agenzia, l’incontro con i colleghi italiani è stato utile ai fini dell’integrazione

Thumbnail
Struttura e organizzazione dell’Agenzia, sviluppo e formazione del personale, attività di controllo, ricerca e analisi del rischio, audit interno e attività anti-corruzione i temi al centro dell’incontro, che si è svolto ieri e oggi nella sede della direzione generale dell'Agenzia, con i funzionari del Public Revenue Office della Macedonia candidata all’ingresso nell’Ue. Un incontro che ha permesso di approfondire la cooperazione e lo scambio di esperienze in materia tributaria. La Macedonia, che dal 2005 ha ricevuto lo status di Paese candidato all’ingresso nell’Unione europea, è assistita da una missione comunitaria (EU-Cafao) volta a sostenere la modernizzazione del sistema finanziario del Paese. In questa prospettiva si colloca anche una intensa attività di studio dei modelli utilizzati in altri Paesi, tra i quali l’Italia.

Il ruolo e le funzioni del Pro
Acronimo di Public Revenue Office il Pro è l’autorità fiscale macedone responsabile, per conto del ministero delle Finanze, delle attività di imposizione fiscale, controllo, riscossione nell’ambito dell’imposizione diretta, indiretta, Iva e accise. Sono di sua competenza anche le lotterie e i registratori di cassa. Il Public Revenue Office è autorizzato anche a raccogliere ed elaborare dati sulle tasse pagate e riscosse e a suggerire emendamenti sulla politica fiscale e sulla relativa regolamentazione per supportare il sistema fiscale e migliorare l’efficienza della riscossione.

Funzioni e organizzazione dell’Agenzia
La delegazione della direzione del Personale, guidata dal direttore Girolamo Pastorello, ha illustrato le caratteristiche del modello Agenzia sotto il profilo dell’organizzazione, delle funzioni, della gestione, della valutazione delle risorse umane e delle procedure di selezione pubblica che negli ultimi anni hanno permesso all’Amministrazione fiscale di assumere migliaia di giovani, attraverso il progetto Iride.

L’attività di controllo
Libero Angelillis, della direzione Accertamento, ha illustrato alla delegazione ospite la strategia messa in atto dall’Agenzia negli ultimi anni per il contrasto alle frodi Iva, specificando nel dettaglio l’analisi del rischio, i principali fattori di rischio e la relativa valutazione.

Audit interno e anti-corruzione
La direzione Audit e Sicurezza dell’Agenzia, rappresentata dal responsabile Salvatore Di Giugno, ha presentato le proprie attività di audit interno, sottolineando il passaggio da una impostazione di tipo ispettivo a un approccio preventivo secondo i principi propri della revisione aziendale. Sono state illustrate le metodologie di audit adottate e i relativi strumenti. Infine l’interesse di entrambe le delegazioni si è concentrato sulle attività connesse alle indagini anti-corruzione con un interessante confronto e uno scambio di esperienze di sicura utilità. La delegazione macedone ha ringraziato la delegazione dell’Agenzia per le interessanti informazioni fornite sulla sua organizzazione e struttura, bagaglio conoscitivo di rilievo per la modernizzazione del Public Revenue Office.
URL: https://fiscooggi.it/rubrica/attualita/articolo/fisco-italiano-modello-imitare