Attualità
Cinque per mille, in scadenza
la “dichiarazione sostitutiva”
Per gli iscritti all’elenco dei beneficiari per l’esercizio finanziario 2013 è tempo di autocertificare la persistenza dei requisiti necessari per essere ammessi al riparto
immagine generica
Ancora pochi giorni per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche che vogliono accedere alla ripartizione del 5 per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2013: entro lunedì 1 luglio, dovranno trasmettere una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con cui attestano la persistenza delle condizioni per accedere al beneficio.
 
Gli enti del volontariato dovranno inviare il modello di dichiarazione sostitutiva, con raccomandata a/r, tramite rappresentante legale, alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate in cui è domiciliato l’ente, allegando, a pena di decadenza, copia del documento di identità del firmatario. In alternativa, potranno provvedere all’invio con la propria casella di posta elettronica certificata alla Pec delle direzione regionale (l’elenco è disponibile sul sito dell’Agenzia), indicando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2013” e allegando copia del modello di dichiarazione ottenuta dalla scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, e copia del documento d’identità di quest’ultimo.
 
Le associazioni sportive dilettantistiche dovranno invece trasmettere il modello di dichiarazione sostitutiva, con raccomandata a/r, tramite rappresentante legale, all’ufficio territoriale del Coni dove si trova la sede legale dell’associazione stessa, allegando, a pena di decadenza, fotocopia non autenticata di un documento di identità di chi sottoscrive il modello.
 
I ritardatari potranno rimediare provvedendo all’adempimento entro il 30 settembre 2013 e versando tramite F24 (codice tributo 8115) una sanzione di 258 euro, senza possibilità di compensazione.
Patrizia De Juliis
pubblicato Mercoledì 26 Giugno 2013

I più letti

testo alternativo per immagine
L’intero processo per l’invio delle informazioni, esclusivamente in modalità elettronica e diretta, è in un’apposita sezione del sito delle Entrate, redatta anche in lingua inglese
testo alternativo per immagine
Le spese sostenute, per essere portate in deduzione, devono risultare da elementi sufficientemente specifici, attendibili e oggettivamente determinabili nell’ammontare
testo alternativo per immagine
La regolarizzazione delle mere dimenticanze prevede il pagamento di una sanzione fissa, pari a 258 euro, da versare con il modello F24, senza possibilità di compensazione
testo alternativo per immagine
Online, in bozza, il modello che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare, dal 2015, per comunicare i dati riguardanti le somme corrisposte nel periodo d’imposta precedente
testo alternativo per immagine
Per “addolcire” le penalità, il contenzioso con l’ufficio finanziario deve essere preceduto dall’estinzione integrale delle somme dovute al fisco, senza frazionamenti
testo alternativo per immagine
Online, in bozza, il modello che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare, dal 2015, per comunicare i dati riguardanti le somme corrisposte nel periodo d’imposta precedente
testo alternativo per immagine
Tutto sull’ok del professionista, tenuto a verificare la corrispondenza fra dichiarazione e scritture contabili anche quando il dare-avere si riferisce a imposte sui redditi e Irap
testo alternativo per immagine
La regolarizzazione delle mere dimenticanze prevede il pagamento di una sanzione fissa, pari a 258 euro, da versare con il modello F24, senza possibilità di compensazione
testo alternativo per immagine
Le modalità di presentazione via web della delega di pagamento unificato. La versione cartacea sopravvivrà per i versamenti di importi esigui e in qualche ipotesi residua
testo alternativo per immagine
La comunicazione da parte del Fisco dell’avvenuto scarto della dichiarazione per la presenza di anomalie inibenti è prova della mancata ricezione del modello trasmesso
testo alternativo per immagine
Le modalità di presentazione via web della delega di pagamento unificato. La versione cartacea sopravvivrà per i versamenti di importi esigui e in qualche ipotesi residua
testo alternativo per immagine
Online, in bozza, il modello che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare, dal 2015, per comunicare i dati riguardanti le somme corrisposte nel periodo d’imposta precedente
compilazione modelli
I criteri da applicare per individuare correttamente il modello che deve essere utilizzato quando si svolgono più "mestieri" contraddistinti da diversi codici Ateco
testo alternativo per immagine
Tutto sull’ok del professionista, tenuto a verificare la corrispondenza fra dichiarazione e scritture contabili anche quando il dare-avere si riferisce a imposte sui redditi e Irap
testo alternativo per immagine
Danno diritto al bonus anche le spese per la costruzione in appalto di un appartamento, dato in locazione nei successivi sei mesi e per un periodo di almeno otto anni